15 Minute City: cosa può significare la prossimità per gli immobili?

15 Minute City

15 Minute City: cosa può significare la prossimità per gli immobili?

La COP26 si è conclusa da qualche giorno a Glasgow con risultati sui quali c’è grande differenza di vedute.

Gli obiettivi principali, sui quali si è raggiunto un accordo, sono in sostanza 3:

  • Rimanere sotto la soglia di 1,5° di riscaldamento globale;
  • Tagliare entro il 2030 il 45% delle emissioni di CO2;
  • Azzerarle entro il 2050

Sono risultati che sono giudicati deludenti da alcuni e apprezzabili, sia pure se insufficienti da altri.

Quel che è certo è che, da un lato, si è affermata la consapevolezza che è necessario un grande cambiamento per evitare che il cambiamento climatico abbia un impatto drammatico.

Altrettanto indiscutibile è che gli impegni assunti sono ancora troppo flebili: va impressa un’accelerazione decisa al cambiamento e questo deve riguardare anche i modelli di sviluppo e il nostro stile di vita.

Una delle idee che maggiormente si sono affermate per dar corpo a questa trasformazione e a concretizzare la sostenibilità è quella della città in 15 minuti.

Brooks Rainwater dedica un bell’articolo a questa visione che, a suo giudizio, può rendere, negli Stati Uniti, la vita urbana più sostenibile e contribuire alla rinascita delle periferie.

In realtà quello della Ville du quart d’heure è un progetto che, sostenuto per primo da Carlos Moreno a Parigi, si è rapidamente diffuso in Europa e nel Mondo.

E anche in Italia, a partire da Milano, vi sono molteplici esempi di rigenerazione urbana che si rifanno a questa nuova visione.

L’idea è molto semplice: tutti i desideri e le esigenze di ciascuno di noi dovrebbero poter essere soddisfatte, percorrendo a piedi o in bici un tragitto non superiore a 15 minuti dal luogo nel quale ci troviamo.

Tutte le funzioni essenziali del vivere dovrebbero trovarsi nelle prossimità: in questo modo camminare, e non necessariamente guidare, o almeno guidare di meno diverrebbe un’opzione realmente praticabile.

È un’idea semplice, ma le sue implicazioni, in termini di protezione dell’ambiente, di sostenibilità ambientale e inclusione sociale, sono enormi.

E comportano che si realizzi un profondo cambiamento nel modo di vivere, lavorare, studiare, viaggiare e divertirci.

Questa trasformazione avrà un grande impatto anche sugli spazi, sia immobiliari che urbani, e sulle loro destinazioni, sempre più caratterizzate da ibridazione e flessibilità.

Se hai un immobile di grande superficie in Città, scopri quale destinazione, eventualmente alternativa, potrebbe essere più rispondente ai nuovi bisogni della domanda. Potrà esserti molto utile, sia per venderlo che per gestirlo al meglio. Chiedi la nostra consulenza gratuita qui!

Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)
Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)

Prenota la Consulenza
E’ GRATUITA

 

IMMOBILI ALTERNATIVI
Via S. Carpoforo 9 –  20121 Milano
Via Scipione Capece 10/H – 80122 Napoli

Copyright © Immobili Alternativi 2021 – P.IVA 04741801213

Privacy Policy    –  Cookie Policy

15 minute City
Alberto Pinto
Fondatore di Immobili Alternativi
Prenota La Consulenza Gratuita

 È una grande opportunità. Non sprecarla!