Hostelling: anche la Hospitality diventa alternativa

Hostelling

Hostelling: anche la Hospitality diventa alternativa

A ottobre, con l’apertura a Palermo, dopo quelle di Genova, Firenze e Roma, diverranno 12, delle quali 4 in Birmania e 8 in Italia, dove si raggiungeranno i 1500 posti letto.

Sto parlando delle strutture di Ostello Bello, iniziativa partorita circa 10 anni fa da un gruppo di giovani professionisti milanesi e divenuta, oramai, un punto di riferimento come modello di Ospitalità alternativa.

Ne racconta la storia, raccogliendo anche i progetti e la visione di Carlo Alberto dalla Chiesa, Lucilla Incorvati su Il Sole 24 Ore.

L’obiettivo è quello di offrire una esperienza unica di accoglienza e di condivisione che ruota intorno al concetto dell’ostello come casa.

Anche per le nuove aperture, realizzate in stabili dai 3000 ai 6000 mq, ubicati nei centri storici delle città, si punta a proporre un rifugio accogliente e sicuro per i viaggiatori, ma anche un luogo in cui socializzare e condividere esperienze.

Prima della pandemia, questa formula, intimamente collegata ai con comportamenti sociali di Millennials e Centennials, stava conoscendo un rilevante successo.

Nati per rispondere alla tendenza, tipica delle Generazione Y e Z, di viaggiare frequentemente, destinando a queste esperienze una quota sempre più significativa del reddito, gli Ostelli avevano progressivamente ampliato il bacino di utenza.

In particolare, gli ostelli di design, con caratteristiche di eco-sostenibilità, tecnologicamente avanzati e alla moda, stavano diventando la prima scelta anche per i turisti tradizionali, guadagnando quote di mercato sempre più ampie.

Ovviamente l’avvento dell’emergenza sanitaria li ha colpiti, al pari dell’intero comparto turistico, in misura rilevante.

Ora, con la realistica prospettiva del superamento dell’emergenza, questa tipologia potrebbe ritornare ad essere una straordinaria opportunità di investimento.

Il comparto dell’hospitality necessita nel nostro Paese di una profonda ristrutturazione.

Questo modello, in virtù del suo taglio low cost, della sua capacità di garantire tassi di occupazione molto alti e anche di diversificare le entrate, può costituire una valida opzione.

Molte strutture di accoglienza a conduzione familiare, di media dimensione e inadeguate sotto il profilo strutturale, dimensionale e tecnologico, potrebbero essere vantaggiosamente convertite in moderni ostelli e divenire così, superata l’emergenza, una proficua opportunità di investimento.

Ecco, quindi, che il segmento dell’Hostelling può diventare un ambito di estremo interesse per gli investitori immobiliari più attenti che sappiano scegliere e combinare virtuosamente gli asset migliori e i gestori più capaci.

Se hai un immobile di grande superficie in Città, possiamo aiutarti a scoprire quale è la sua destinazione più vantaggiosa e idonea a renderlo nuovamente attraente per il mercato, sia che tu voglia venderlo sia che intenda valorizzarlo. Clicca qui per una Consulenza gratuita.

Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)
Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)

Prenota la Consulenza
E’ GRATUITA

 

IMMOBILI ALTERNATIVI
Via S. Carpoforo 9 –  20121 Milano
Via Scipione Capece 10/H – 80122 Napoli

Copyright © Immobili Alternativi 2021 – P.IVA 04741801213

Privacy Policy    –  Cookie Policy

Ostello Bello
Alberto Pinto
Fondatore di Immobili Alternativi
Prenota La Consulenza Gratuita

 È una grande opportunità. Non sprecarla!