Il Senior Housing: il mercato del futuro

Senior Housing

Il Senior Housing è il mercato del futuro 

Sono circa 14 milioni gli over 65 in Italia e la metà (7 milioni, quindi) sono over 75.

La maggiore durata media della vita unita alla bassa natalità porta a un generale invecchiamento della popolazione.

È un fenomeno che riguarda tutta l’Europa: la previsione, infatti, è che nel 2060 nel Vecchio Continente ci saranno due lavoratori per ogni pensionato contro i quattro lavoratori per un pensionato di oggi.

L’Italia è la capofila di questo trend: secondo i dati Eurostat del 2019, infatti, nel nostro Paese il 22,8% del totale della popolazione ha più di 65 anni a fronte del 20,3% della media dell’Ue.

Nonostante, quindi, vi possa essere, anche in prospettiva, una richiesta di mercato sostenuta, la disponibilità di alloggi con servizi dedicati agli over 65 è molto limitata.

Questo, insieme al crescente benessere e a una minore esposizione degli anziani, rispetto alla popolazione attiva, alle conseguenze della prossima recessione, rende il mercato del Senior Living, degli alloggi per anziani, un mercato dai fondamentali solidi e quindi attraente per gli investitori.

La situazione non sembra essere particolarmente mutata per effetto della pandemia, che pare aver avuto su questo segmento del mercato un impatto tutto sommato limitato.

È quanto emerge dal “Market in Minutes: European Senior Housing Investment”, il report pubblicato da Savills sul primo semestre del 2020.

Come riferisce la nota di sintesi che Idealista ha dedicato al Report, il volume di investimenti nel settore in Europa ha totalizzato 515 milioni di euro, in linea con la media dei primi semestri degli ultimi cinque anni e superiore del 25% a quanto realizzato lo scorso anno.

Per quanto riguarda i rendimenti, essi si collocano, in base alla location e alla qualità della proposta, tra il 3,5% e il 5% per le proprietà gestite direttamente.

Trovo che vi siano due aspetti maggiormente significativi e che meritano, quindi, di essere segnalati:

– In Italia solo il 9% degli investimenti

Negli ultimi 5 anni in Italia si è concentrato solo il 9% degli investimenti, mentre Francia e Regno Unito hanno attratto il 68% del volume totale.

– Gli alloggi per anziani sono più sicuri degli edifici multifamily        

Nonostante il Covid-19 abbia avuto implicazioni gravi sulla popolazione anziana, la pandemia ha un impatto molto limitato sul settore degli alloggi per anziani.

Infatti, a differenza di quanto avvenuto nelle RSA, le persone anziane che vivono in alloggi per anziani sono molto scrupolose nel rispettare le prescrizioni del lockdown.

E quindi si è rivelato più sicuro vivere in una residenza per anziani che in un tradizionale edificio multifamiliare con diversi gruppi di età.

In conclusione questo segmento del coliving merita la massima attenzione: può essere, anche in Italia, un’opportunità da tenere in forte considerazione in quel processo di ripensamento degli immobili che ci apprestiamo a vivere.

Valorizzare e Vendere Immobili di grande superficie non è semplice. La destinazione a residenze per gli Over 65, soprattutto in Città, può essere un’opportunità.

Sapere se ciò è possibile per il proprio immobile rende tutto più semplice, rapido e vantaggioso, anche per la vendita.

Per scoprirlo basta cliccare qui: https://immobilialternativi.com/valutazione-efficace/

Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)
Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)

Prenota la Consulenza
E’ GRATUITA

 

IMMOBILI ALTERNATIVI
Via S. Carpoforo 9 –  20121 Milano
Via Scipione Capece 10/H – 80122 Napoli

Copyright © Immobili Alternativi 2021 – P.IVA 04741801213

Privacy Policy    –  Cookie Policy

2020.08.28
Alberto Pinto
Fondatore di Immobili Alternativi
Prenota La Consulenza Gratuita

 È una grande opportunità. Non sprecarla!